Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

NOTA BENE: Queste informazioni sono frutto dell'esperienza personale di ogni singolo SnowAlper, valuta sempre le tue capacità prima di affrontare una gita, in alternativa affidati all'esperienza delle guide alpine.

Scritto da Fondatore

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

GROTTA DEI PAGANI

  • PUNTO DI PARTENZA: Passo Presolana -BG-
  • QUOTA PARTENZA: 1260 mt
  • DISLIVELLO: 960 m
  • TEMPO IMPIEGATO: 3 ore
  • MESE : Marzo
  • RISCHIO VALANGHE: 3
  • DIFFICOLTA': BS
  • NEVE PREVALENTE: Neve trasformata compatta - Polvere pesante 
  • MATERIALE UTILIZZATO: Splitboard + Rampanti

 

Gita molto frequentata, si parcheggia in zona Passo della Presolana, proprio di fronte alle piste e impianti della Presolana.

Dalla partenza si sale o verso i prati in direzione nord sino a raggiungere il limite del bosco, oppure seguendo la strada segnalata che sale a sinistra. Purtroppo la mancanza di neve a quota bassa mi obbiga a salire fino alla linea del bosco per trovare un po di neve e poter mettere la Splitboard ai piedi. Inizialmente si punta a destra verso il Monte Visolo attraversando il bosco, passato il bosco si tiene a sinistra fino a raggiungere la Malga Cassinelli.

 Subito dopo la Malga si prosegue per una stradina pianeggiante fino a trovarsi davanti ad una zona ripida, in questa zona la neve era molto compatta ed era presente la traccia di scialpinisti stretta e scomoda, essendo impossibile battere una nuova traccia più comoda ho preferito montare i rampanti per evitare spiacevoli scivolate.

Passato questo punto ripido la salita diventa ora meno faticosa. La valle ora può essere risalita sia mantenendosi sulla sinistra, sotto la parete del Pizzo Corzene, oppure spostandosi un po' sulla destra, io non conoscendo il percorso e per la nebbia che non lasciava tregua ho optato per la parte destra puntando verso il Bivacco Città di Clusone.

Raggiunto il Bivacco ho proseguito dritto salendo alla Cappella Savina, approfittando di un momento di apertura nella nebbia ho proseguito in direzione Grotta dei Pagani, dalla cappella si prosegue in un lungo traverso verso sinistra per portarsi al centro della valle e successivamente salire ai piedi della parete della Presolana dove si trova la grotta (m.2224). 

Purtroppo nessuno di quelli che mi precede è salito in grotta, complice anche una piccola slavina scesa nei giorni precedenti, essendo solo con la nebbia in agguato ho preferito cambiare assetto e iniziare la discesa.

Per la discesa è meglio tenersi a destra e scendere la valle rimandendo sotto la parete del Pizzo Corzene, arrivati alla Malga Cassinelli si può optare per scendere dalla parte della risalita, oppure scendere la stradina a destra che si ricongiunge ai prati di partenza. Io vista la mancanza di neve ho optato per scendere la stradina a destra fino a quota neve e poi proseguendo a piedi fino al punto di partenza.

 

contentmap_plugin